Cost Per Lead (CPL): Cos’è, Definizione ed Esempi

Aggiornato il 25 Luglio 2021 alle 14:11 • Tempo di lettura: 2 minuti • Autore: Michele Sabatini

Cost per Lead o CPL è un modello di pagamento che viene utilizzato con le inserzioni pubblicitari e prevede che l’inserzionista paghi un costo già prestabilito per ogni lead che viene generato da un utente che approda su una determinata pagina grazie all’annuncio pubblicitario. 

È un metodo utilizzato in modo particolare durante le campagne marketing online ed hanno generalmente un tempo predefinito (inizio e fine).

Il Cost per Lead è perciò un metodo di pagamento che prevede un costo per ogni informazioni utile per l’inserzionista sugli utenti che entrano in una determinata pagina web, questi lead che sono poi delle informazioni sono generalmente raccolte grazie all’utilizzo di contact form che l’utente stesso va a compilare inserendo i suoi dati personali.

Il costo viene prestabilito prima dell’inizio della campagna marketing online, e la campagna marketing ha uno scopo ben preciso trarre informazioni da parte degli utenti e lo fa in un determinato lasso di tempo.

Non si punta perciò a raggiungere la massima esposizione dell’annuncio pubblicitario ma si va a mirare a raccogliere quante più informazioni possibili dagli utenti.

Se un’azienda sceglie di aderire a questo tipo di metodo di pagamento sarà tenuta a pagare una somma di denaro per ogni lead generato, in alternativa no.

Ciò vuol dire che se un utente clicca sull’annuncio pubblicitario ma non rilascia alcun tipo di informazione allora l’azienda non dovrà pagare nulla. I vantaggi del CPL sono:

  • Azione mirata al raccoglimento di informazioni che permettono di creare prodotti mirati per dei potenziali clienti.
  • Possibilità di creare delle strategie marketing sempre più precise.
  • Creare un database di potenziali clienti.

Svantaggi dall’utilizzo di questo metodo di pagamento:

Il costo per il CPL è più elevato rispetto ad altri metodi utilizzati nelle campagne pubblicitarie online.

Costi più elevati, ma risultati più precisi, un metodo da valutare bene in base al tipo di strategia marketing che si vuole applicare.


Michele Sabatini
info@michelesabatini.it
Mi occupo di SEO da anni ormai e sono sempre alla ricerca della novità. Il posizionamento sui motori di ricerca non è solo il mio lavoro, ma anche la mia passione. Ogni giorno ottimizzo e studio nuove strategie per raggiungere le migliori posizioni in SERP. Canale YouTubeFacebookLinkedIn


Articoli Correlati

CloudWays Recensione: funzionalità, costi e opinioni 2022

Questa è la guida perfetta per configurare al meglio CloudWays, tra i migliori servizi di hosting managed in cloud. CloudWays è un servizio di hosting in cloud gestito performante, sicuro e molto s…

Come Creare Un Sito Web: Guida Completa 2022

Stai cercando una guida su come creare un sito web di successo per la tua attività commerciale, il tuo negozio o vuoi creare un blog perché sei appassionato di qualcosa in particolare? Ti presento …

UTM: Cos’è, Significato e Cosa sono i Parametri UTM

I Parametri UTM, acronimo del nome Urchin Tracking Monitor sono dei precisi parametri che vengono aggiunti ad un URL così da poter inviare dei dati più precisi sul traffico in ingresso verso un por…

Come aggiornare PHP su WordPress (e non solo)

Anche tu negli ultimi mesi stai ricevendo il messaggio “Aggiornamento di PHP consigliato” nelle tue installazioni di WordPress? Ecco un video tutorial se non vuoi leggere tutto l’…

Come creare un Domain Name Expiry Checker in Python

Hai un’agenzia, sei un freelancer che gestisce molti portali o sei semplicemente un project addicted, quindi un creatore seriale di nuovi progetti? Allora questo articolo farà sicuramente al …

Informazioni